Google si accorda con Amazon.com per integrare Blogger con l’Amazon Associates Program


Sebbene il suo programma di affiliazione sia poco conosciuto in Italia, il famoso sito Amazon permette da tempo di registrarsi all’Amazon Associates Program per poter guadagnare una percentuale sulle vendite effettuate tramite le nostre segnalazioni, semplicemente inserendo i link o i banner dei suoi prodotti nei nostri siti o blog.

Dopo aver aggiunto la possibilità di inserire più facilmente gli annunci AdSense e AdSense for feeds nel proprio blog direttamente dall’interfaccia di Blogger (dalla scheda “Guadagna”), Google ha stretto un accordo con Amazon che permetterà di integrare il catalogo di quest’ultimo con la nostra bacheca, per cui sarà possibile, durante la scrittura di un post, cercare un prodotto in vendita su Amazon e inserirlo come link o banner, senza abbandonare l’interfaccia di Blogger:

image

La notizia è stata data due giorni fa da Blogger Buzz in lingua inglese, che non ha mancato di segnalare articoli di blogger stranieri sui vertiginosi guadagni fatti a questo programma di affiliazione (come Darren Rowse coi suoi 119 mila dollari guadagnati).

Nella scheda “Guadagna” basterà inserire i dati del proprio account Amazon o registrarne uno nuovo:

image

L’integrazione non è ancora disponibile per i blogger italiani e d’altronde l’Amazon Associates Program ha meno attrattive per il nostro mercato. D’altra parte era possibile anche farlo prima, bastava copiare il codice HTML dei prodotti e inserirlo nei propri post.

E’ però interessante notare che Google, dopo averci presentato AdSense in tutte le salse, abbia deciso di guardarsi intorno per cercare alternative. Soprattutto programmi di affiliazione come questo si basano principalmente su un rapporto di fiducia che c’è tra i lettori del blog e il suo autore, quindi su una logica totalmente diversa da AdSense e con altre prospettive di guadagno.

Ci sono molte alternative per l’Italia, ma Amazon ha il vantaggio di trattare una gamma di prodotti molto ampia (dai libri ai giocattoli), e il fatto che ci venga proposto da Google è sicuramente sinonimo di affidabilità (cosa che non può essere detta di tantissimi altri programmi di affiliazione).

Sarà molto interessante vedere gli sviluppi di questa iniziativa e quali altre strade prenderà in considerazione Google.

Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

Per ricevere direttamente in posta i nuovi articoli, inserisci il tuo indirizzo email:
oppure puoi iscriverti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!
Per maggiori informazioni sui feed, clicca qui!

9 commenti:

cwtrading.blogspot.com ha detto...

A cavolo... questa mi mancava, ottima iniziativa non vedo l'ora di poterla testare mi auguro solo che banner e link siano progettati per il mercato italiano

Vinnie ha detto...

Bella iniziativa da parte di Google

Giulio ha detto...

L'iniziativa non sembra male, si tratterà di verificare se è veramente redditizia. Mai dire mai...

lella ha detto...

ciao carissimo,volevo anticipare di qualke giorno gli auguri,xkè prevedo di non avere sufficiente tempo x fare il giro di tutti gli amici.
Ho i miei genitori ospiti x tt il mese e sono immersa in una splendida atmosfera familiare ke non sentivo da tempo.
un bacione grande grande ed un abbraccio a te e Mary.BUON NATALE :X :-*

Stefano79 ha detto...

E' da tempo che provo a sfruttare le potenzialità di questo programma di affiliazione ma credo che in Italia non tiri molto. Il problema credo sia che gli Italiani non amano molto comprare online e soprattutto non si fidano di suggerimenti provenienti da siti che non siano conosciuti a livello mondiale. Le offerte che ci sono su Amazon sono molto convenienti anche perchè l'utente europeo può sfruttare il cambio euro dollaro e risparmiare molti soldini ma, anche sapendo questo, non riesco a fare vendite!
Probabilmente è colpa mia...accetto consigli in merito!

Youreah ha detto...

Scusa se vado fuori post, ma non appare, con il Mozilla Firefox 3.6 Beta 5, il widget dei lettori fissi, mentre lo si vede con Explorer. Come mai succede questo? È un fatto temporaneo o bisogna fare qualcosa? Grazie anticipatamente, e buona domenica.

pagnottella ha detto...

Ciao tenebreae, intanto grazie per diffondere utili dritte su come gestire i nostri blog...
spero non creare disordine, nel formulare la mia domanda tra i commenti di questo post...
mi piacerebbe poter rendere più grandi le immagini che pubblico sul mio blog mantenendo le misure del template cosi come sono, è possibile?
Grazie infinite e meraviglioso 2010 :-)

Matteo Starri ha detto...

Ciao,

Volevo segnalare che e' possibile iniziare ad utilizzare il programma di affiliazione semplicemente modificando la lingua dell'interfaccia (in Bacheca) da Italiano a Inglese (UK o US, ce l'hanno attivato entrambi). Sai forse se un cambiamento del genere puo' influire sul blog? Ad esempio, perdita di posizioni sulle serp di google.it in quanto il blog non viene piu' "riconosciuto" come italiano?

Rocco ha detto...

Spero sinceramnte che questa iniziativa decolli anche in Italia. E chi potrebbe mai dirlo che tale programma non abbia successo e che amazon non prenda in seria considerazione l'idea di creare un AmazonItalia... Staremo a vedere


Prima di lasciare un commento, leggete qui

Posta un commento