Blogger lancia l’auto impaginazione del blog: i blog sono lenti, corriamo ai ripari


E’ stata annunciata un paio di settimane fa su Blogger Buzz in lingua inglese (la versione in italiano ancora non ne ha parlato) una modifica che si ripercuote su moltissimi blog e che ha suscitato non poche polemiche: l’impaginazione automatica, in base alla quale Blogger stabilisce, a seconda dei tempi di caricamento medi del nostro blog, quanti post saranno visualizzati nella pagina principale o nelle pagine delle categorie.

Il motivo è semplice: accelerare il caricamento del blog, perchè (cito testualmente) caricamenti più veloci delle pagine si traduce in utenti più soddisfatti. Il problema non è tanto il testo che inseriamo nell’articolo quanto piuttosto le immagini (senza contare i vari gadget presenti nelle colonne).

Bisogna dire che la politica “più veloce è meglio” è già da tempo stata adottata da Google, non a caso il peso delle pagine del blog già influisce – e influirà maggiormente in futuro – sul posizionamento nei risultati del motore di ricerca. E nella stessa ottica chi utilizza Google Webmaster Tools avrà notato la nuova funzionalità “Prestazioni del sito” (tra “Funzioni sperimentali”), che evidenzia i tempi di caricamento delle pagine del nostro blog permettendo anche di confrontarli con i tempi medi delle altre pagine del web (Creare blog dopo le ottimizzazioni del template è passato dall’essere più lento del 98% dei siti al 96%).

Le conseguenze sui blog

Molti blogger hanno visto quindi diminuire senza possibilità di scelta il numero di post visualizzati nella pagina principale del blog. Sebbene questo in linea di massima non cambia molto le carte in tavola, ho visto alcuni blog con un solo post o con una parte occupata da due o tre post e chilometriche colonne piene di elementi che, se prima avevano un senso occupando più o meno la stessa area degli articoli, ora creano solo confusione.

La cosa che trovo un po’ comica, però, è che Blogger non ha mai fornito nativamente gadget per visualizzare gli ultimi articoli: chi li ha inseriti o lo ha fatto via codice,  oppure utilizzando l’elemento “Recent posts che non è stato creato dallo staff di Blogger ma da un’appassionata che non ci guadagna niente e che, essendo un elemento esterno, rallenta a sua volta il caricamento del blog.

Va bene diminuire i post visualizzati nella pagina principale, ma che almeno si forniscano degli strumenti decenti per far visualizzare gli ultimi articoli. Ovviamente, anche altre modifiche come la numerazione delle pagine saltano totalmente se vi trovate in queste condizioni.

Quello che le donne non dicono…

Da programmatore, ipotizzo che la scelta di Google non sia solo motivata dal desiderio di rendere più gradevole l’esperienza utente (quasi a significare che il lettore è più importante dell’autore del blog?), quanto piuttosto da una questione di banda: l’eccessivo peso delle pagine (soprattutto a causa delle immagini) porta inevitabilmente ad un continuo potenziamento delle capacità dei server (visto che il numero di blog su Blogger negli ultimi anni è andato sempre aumentando), e quindi a un costo sempre maggiore a fronte di un guadagno che non necessariamente cresce allo stesso modo.

Se da un lato la questione quindi potrebbe essere il risparmio, dall’altra potrebbe essere il guadagno: Google ha sempre ribadito (ufficialmente o ufficiosamente) che i tempi di caricamento delle pagine influiscono sul valore dei click degli annunci AdSense, e non può trovarsi nella paradossale situazione in cui proprio i suoi blog sono quelli meno appetibili per gli inserzionisti.

Personalmente…

Personalmente mi trovo d’accordo sul fatto che un eccessivo tempo di caricamento dei blog è frustrante: quando vado in giro (magari per ricambiare qualche link) capita che il browser entri in meditazione e non ne voglia più sapere di tornare dal Nirvana, per cui l’unica opzione che mi resta è killare il processo dal task manager di Windows (certo, io ci metto del mio: ogni volta tengo aperte decine di schede di Chrome).

Per questo ho dedicato alcuni articoli su come migliorare i tempi di caricamento del blog. Spero anzi che questa sia l’occasione per invogliarvi a prestare maggiore attenzione a questo dettaglio essenziale.

Fermo restando, però, che trovo un po’ fastidioso aver imposto questa novità ai blogger senza possibilità di scelta: ognuno è libero di tenersi il blog come vuole.

Ma è tutta colpa nostra?

Nel mio caso, andiamo a vedere i suggerimenti che mi segnala Google Webmaster Tools per ottimizzare le prestazioni del mio sito.

1.Combina Javascript esterno:

image

Il servizio mi consiglia di prendere quei quattro script e riunirli in un uno per diminuire le richieste al server. Ottima idea, peccato che siano tutti javascript di Blogger sul quale non abbiamo nessun controllo.

2. Combina CSS esterno:

image

Anche in questo caso è un’ottima idea, peccato che i quattro file CSS (file che descrivono l’aspetto del blog) siano anche questi di Blogger e quindi intoccabili per noi.

3. Attivare compressione GZip: è un’operazione che va fatta da server e faccio presente che a parte uno script di 1.76Kb (piccolissimo, quindi) che ho inserito io, gli altri sono tutti Blogger/Google.

Vogliamo poi parlare degli infiniti tempi di caricamento di elementi come il gadget membri di Friend Connect?

E’ vero, il problema principale sono immagini, video, animazioni in flash e così via, però è paradossale che quasi tutte le pecche che vengono trovate nel mio blog sono proprio colpa di Blogger.

Come correre ai ripari

Benché possa dare fastidio, chi ha visto cambiare il numero di post visualizzati nella pagina principale del blog prenda la cosa così: il tuo blog è lento, e un blog lento non è mai amato da chi lo visita. Se vuoi rendere migliore l’esperienza di chi viene a leggerti (magari evitando che fugga via) e quindi migliorare anche la tua interazione con gli altri blogger, alleggeriscilo come ho fatto io.

Mi sono già espresso sulle tecniche per farlo:

Aggiungo di evitare di inserire video, flash o presentazioni particolarmente pesanti nelle colonne del blog: inseriteli in appositi post di servizio o in pagine statiche, magari mettendo solo un link ad essi nella pagina principale del blog.

Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

Per ricevere direttamente in posta i nuovi articoli, inserisci il tuo indirizzo email:
oppure puoi iscriverti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!
Per maggiori informazioni sui feed, clicca qui!

22 commenti:

Boby ha detto...

io ne so qualcosa XD
ottime ragioni, ma non vedersì i post da un giorno all'altro è stato un gran colpo...

Tenebrae che tu sappia, usando la funzionalità di Blogger per i post espandibili, il testo dell'intero post viene comunque caricato come con il metodo fullpost o è caricato solo quello che deve comparire come anteprima?
perché io ho avuto problemi anche con post con troppo testo

Vinnie ha detto...

In effetti Google non ha tutti i torti. Che una pagina web impieghi diversi secondi a caricarsi è veramente fastidioso e sono il primo a non attendere caricamenti troppo lunghi. Però se proprio vogliono imporre la numerazione dei post per pagina, almeno abbiano la cura di prendersi la briga di inserire finalmente la numerazione delle pagine (e funzionante), perché molti visitatori ancora non conoscono il termine Post e non sanno cosa voglia dire Post più vecchi, di conseguenza la navigazione nel blog viene in qualche modo penalizzata e non di poco. Il mio blog è più lento del 93% dei siti, ma anche questo valore secondo me non è molto attendibile visto che cambia ogni 3-4 giorni circa. Speriamo che Blogger venga migliorato almeno in questi piccoli dettagli. Che poi fra l' altro superate queste difficoltà non avrebbe niente da invidiare a Wordpress.

elenuccia ha detto...

Concordo sull'idea che una pagina principale lenta scoraggi i visitatori di un blog. Però l'imposizione di una cosa non giova mai a nessuno. Google avrebbero potuto almeno avvertire i proprietari e lasciare che ognuno segliesse la modalià di visualizzazione preferita. Potrebbe permettere al proprietario di scegliere se specificare il numero di post o attivare una "modalitò veloce" che immagino sia calcolata automaticamente dal loro sistema.

arrgianf ha detto...

E' una cosa che dico spesso, ci sono blog personali pieni di gadget; mi ci vuole parecchi minuti ad aprirli e ho adsl e uso Firefox! Pensate quelli che hanno modem analogico e Internet Explorer (la maggior parte)...
Della lentezza del blog è un problema che ho sempre cercato di risolvere magari cambiando template. Ma se mi carica le categorie (se qualcuno aprisse la sola categoria) allora impiegherebbe troppo tempo; ho cercato un modo per far comparire solo 3 - 4 post a categoria ma non si può :(

G. Gualco ha detto...

Ciao Orazio, complimenti questo post è davvero utile. Io ho già ridotto i post da 5 a due, essendoci molti video e immagini, tra l'altro penso che ora toglierò il widget dei post dall'Home Page, perchè gli argomenti sono aumentati e una bella descrizione del blog con immagine di apertura mi sembra più adatta.
Ma resta il problema dei label, che oltre non essere indicizzati (e sta cosa è clamorosa) non si capisce come limitargli il numero di post.
Una volta è il post espandibile. Mi sono quasi estinto per trovare il sistema, e poi loro hanno risolto il problema dopo mesi. Prossimamente la numerazioni delle pagine.. Ma sarà tardi.
Diventa dura lavorare su Blogger..
Invece qui un esempio su cui vorrei un parere. E' il prossimo sito ufficiale, per il quale prenderò il dominio non blogspot, nel quale credo di aver utilizzato bene il tuo discorso sulle pagine http://gabrielegualco.blogspot.com.
A presto Gabriele

Tenebrae ha detto...

@boby: no. come ho scritto nell'articolo che gli ho dedicato, la parte non visibile non viene caricata. è una grande ottimizzazione

@vinnie: concordo su tutto

@elenuccia: è vero, google avrebbe potuto mandare una mail preventiva avvertendo che il blog era lento e andava accelerato, e che da data TOT avrebbe attivato questa funzionalità, lasciando libero ognuno di organizzarsi come vuole.

bisogna dire che la modifica allo stato attuale non è attiva a tappeto su tutti, viene fatto progressivamente, ma di certo nessuno è stato avvertito prima

@arrgianf: io sto pensando, per le categorie, di riaprire i vecchi post e modificarli per aggiungere il tag nativo di blogger (visto che col nuovo template non ho voluto portare la vecchia modifica dei post espandibili)... un lavoraccio, magari qualche post ogni tanto però si può fare

@g.gualco: caspita, complimenti, bel lavoro davvero!

Tenebrae ha detto...

@gualco: perchè è clamoroso? è comprensibile che il filtro per categorie non venga indicizzato, visto che il risultato non è una pagina statica ma composta al volo

oltretutto, un post può trovarsi anche in dieci categorie, sarebbe giusto indicizzarlo in dieci pagine diverse?

diverso discorso le pagine dell'archivio dei post, quelle vengono correttamente indicizzate

arrgianf ha detto...

"di riaprire i vecchi post e modificarli per aggiungere il tag nativo di blogger" in che senso tag nativo? Cioè.. io non capisco perchè se cerco "Internet" mi apre tutti i post in un'unica pagina venendo chilometrica la cosa; invece sarebbe meglio 3 o 4 alla volta Ecco quello che sono mesi che cerco di capire come fare...
A proposito dell'email di ieri sul coso ERROR, in realtà è stato fantastico quel sito mi ha messo tutti i link errati del mio blog ed erano tantissimissimi!!!!

G. Gualco ha detto...

Vero, ma dato che l'unico sistema per creare pagine statiche con più post dello stesso argomento era creare una etichetta, io che difficilmente metto post in più etichette, non riesco a trovare ad esempio un mio viaggio completo indicizzato come "Capo Nord - Gabriele Gualco in Viaggio" o "Via Francigena - Gabriele Gualco in Viaggio" ma devo attendere che qualcun'altro le linki ad un suo post o categoria.
Meglio sarebbe poter aggiungere i robot per non fare indicizzare quello che non si vuole indicizzato e viceversa.
Ora con le pagine la cosa dovrebbe cambiare, anche se non del tutto, visto che non ho ancora avuto modo di vederle ricercandole via browser, e che comunque non appaiono nel feed (con ciò mi sembra che il disallow /search non sia esteso anche a /p).

Grazie del tuo parere che leggo ora :). A proposito concludo dicendo che non è ancora collegata, ma sono riuscito a mettere tutti i post nel label: http://gabrielegualco.blogspot.com/search/label/News (che però non sarà indicizzato).

Grazie e a presto Gabriele

P.s. ma con un dominio personalizzato sti robot si possono eliminare?

Recenso ha detto...

Anche a me tutti i consigli d strumenti webmaster per velocizzare si riferiscono ad elementi google e nulla ce posso fa'. Grunt!

MILADY ha detto...

Concordo con elennuccia,mi sono trovata anche io con tre post nella home page senza preavviso ,per poi ritornare tutto come prima dopo 2 giorni...ma nel forum di assistenza di Google sono decine di insoddisfatti ...Orazio,tu dici"se il tuo blog è scelto significa che ha il caricamento lento"...NON E VERO...sono altri blog come il mio,APPENA creati di 2,3 mesi(ed grazie ai tuoi consigli!) che non hanno nessun flash,hanno 12 widget e come massimo 20 immagini...ma che razza di scelta è questa ?Purtroppo per me è risolto,ma come dicevo,sono decine di insoddisfatti ,con nuovi blog,che non sanno più cosa fare...

Sono anche io d'accordo che è fastidioso il caricamento perpetuo,che non finisce mai...ma magari di essere informati prima...e poi,dai,cosa c'entrano i nostri blog con 3 cose dentro visto "i mastodonti" pieni di glitter e flash che già solo nella rete ed finiscono in:blogspot.com?! E QUESTO CHE TI DA PIU FASTIDIO!

Brennox ha detto...

Ciao Orazio, vuoi dire che è a causa di questa modifica che non mi funzionano più i post espandibili automatici? Da ieri (senza aver fatto alcuna modifica) non mi compare più l' anteprima col collegamento al post ma mi compare l' intero post e alla fine il link "Leggi tutto".
Non riesco a porre rimedio a questa situazione. Ne sai qualcosa?

http://brennox.blogspot.com/

Federico Distefano ha detto...

Ciao!
Volevo chiederti una cosa a proposito delle pagine statiche:
sai se sia possibile (ed eventualmente come) mettervi più di un post, o se possano ospitarne solo uno per volta?
Grazie di tutto lo sbattimento che ti prendi per spiegarci come funziona questo mondo digitale!
:)
'Notte!

Tenebrae ha detto...

@arrgianf: ho pubblicato un post sull'argomento, qui. ci sono una serie di servizi che controllano i link del blog.

@gualco: non ho capito se il tuo problema è che le pagine vengano viste da google, in questo caso il problema non sussiste, visto che posso assicurarti che anche senza utilizzare google webmaster tools o altri strumenti analoghi la sitemap completa di Blogger arriva per direttissima a Google

all'inizio la pensavo come te sulle categorie (non a caso alcuni nomi sono scelti "ad arte"), ma poi ho cambiato idea

vedi, se venissero indicizzate le categorie come dici tu si avrebbero molti risultati spazzatura tra le ricerche... già diversi siti lo fanno e la trovo una cosa molto fastidiosa... se cerco una cosa voglio un articolo di qualità, non un elenco di post... anzi, vista la rilevanza che potrebbero assumere, potrebbe andare a finire che a fronte di qualsiasi ricerca potremmo trovare più categorie che post singoli

forse l'impostazione del tuo blog poteva essere studiata in maniera diversa... è come se tu volessi che un link (quello della categoria) diventi il tuo blog e il resto siano pagine di un sito statico, ma direi che è un approccio molto forzato

poi per carità, anch'io sono uno che forza molto le cose :)

per la mancata indicizzazione delle pagine dubito, ma controllerò

@recenso: quelle segnalazioni sono comunque virtuosismi che influenzano poco o nulla nelle prestazioni generali del blog, visto che comunque css e javascript finiscono nella cache del browser e non necessariamente vengono caricati ogni volta

il peso maggior rimangono immagini, flash, video, musica

@milady: che sia fastidioso non c'è dubbio, però per onestà intellettuale devo dire che pingdom tools indica un tempo di caricamento di uno dei tuoi blog di quasi 28 secondi (qui il test)

sono d'accordo comunque che è un colpo basso cambiare le carte in tavola alla gente, se proprio doveva google poteva imporre il limite ai nuovi blog lasciando intatti i vecchi, o comunque fornire suggerimenti più adeguati lasciando il tempo agli autori di correre in prima persona ai ripari

sicuramente c'è da aspettarsi qualche problema all'inizio, nel senso che alcuni blog potrebbero essere "tagliati" senza motivo e altri pesantissimi lasciati intatti... se la cosa dovesse continuare, andremo tutti a far casino nei forum di assistenza di google

@brennox: no, impossibile che c'entri qualcosa... non sarà invece che sei stato distratto e il tuo problema è dovuto a questo? :p

casomai dai un'occhiata al post aggiornato

Tenebrae ha detto...

@federico: una pagina statica è come un post, quindi può contenere solo un articolo

grazie a te ;)

Brennox ha detto...

Grazie Orazio, era proprio quello il motivo, però ha funzionato tutto fino a ieri. Va bene così, ora è tutto risolto (quasi. Stò cercando di risolvere il problema di alcuni simboli che appaiono nella data e nell' anteprima del post prima dell' immagine. Sotto la data mi appare una o che io non inserisco, prima dell' immagine mi appare il simbolo >. Adesso vedo come fare, poi ti dirò...

MILADY ha detto...

Non sapevo di pingdom tools ,grazie ,Orazio,ho imparato ancora qualcosa...però,quando ho fatto anche io il test,il tempo di caricamento è di 4.9 secondi,non so perché tu parli di 28...ed se è cosi cosa posso fare?Sto usando solamente una immagine per ogni post,senza video ,glitter or flash...può essere il sidebar una problema?E troppo carico?Puoi darmi un consiglio?
Grazie
Milady

Tenebrae ha detto...

@milady: è che pingdom tools ha una sua cache, quindi nelle prove successive non riscarica immagini e molto altro, accelerando l'operazione... approccio assolutamente sbagliato direi, visto che falsa il test

sicuramente quell'immagine di sfondo così grande ha un peso eccessivo, la cosa migliore sarebbe toglierla... so che ha il suo motivo d'esistere nel tuo blog, ma già farebbe la differenza

MILADY ha detto...

Grazie,Orazio,ho pensato anche io...ho rifatto il test di pingdom e chiedo scusa,hai ragione,mette 22 secondi circa per caricare...poi quella immagine significa qualcosa per me...se la cambio ...e come non avere più il mio blog...vedrò...ti ringrazio comunque, per la tua gentilezza di rispondermi cosi presto,cosa faremmo senza di te???!!!

arrgianf ha detto...

Ok ho usato quel servizio che c'è nell'altro post ma mi trova molti errori "inesistenti".

G. Gualco ha detto...

Grazie Orazio della risposta che vedo solo ora. Vedrai che anche se ho aggiunto i metatags per tutte le etichette a seguito di un articolo che spiegava come inserirli per ogni pagina, non ne troverai neanche una, che, sebbene sia una "forzatura", per me è abbastanza importante.
Certo mi ha aiutato per la pubblicazione su facebook, poichè almeno hanno un sommario che appare al posto della solita descrizione della home page, e così tutti gli articoli, ma non riesco a trovarle digitando l'indirizzo nella ricerca, ed è parecchio che sono lì.
A proposito di sitemap, google ha il mio feed, ma pochi url sono indicizzati secondo lui, ma a parte ciò mi piacerebbe crearne una per ogni sito. Ora vedo se l'hai spiegato tu da qualche parte, se no sai dove trovare un tutorial a proposito?

A presto, Gabriele

arrgianf ha detto...

Mi ha trovato questi errori "405 Method Not Allowed" ma non capisco come correggerli.
La cosa strana è che stamane mi son accorto che ben tre blog me li da inesistente quando fino a qualche giorno fa erano in linea.


Prima di lasciare un commento, leggete qui

Posta un commento