Eluana


La notizia della morte di Eluana è di circa un’ora fa, con mia moglie abbiamo seguito i vari servizi sui vari canali.

Ancora una volta le foto di quella ragazzina, e subito le forze politiche a sciacallare, e subito il cordoglio dei cronisti che parlano di quella ragazza che ormai “tutti amavamo”. E i preti a dire la loro, e i medici a dire la loro.

Anche noi a dire la nostra.

Ma la verità è che non sappiamo niente. Eluana non era più la ragazzina sorridente delle foto che ci hanno propinato alla nausea, era una donna già adulta, con un corpo martoriato da 17 anni di inattività. La verità è che non abbiamo il metro per capire cosa significhi “accanimento terapeutico”. E la verità è che è facile parlare di “nutrire semplicemente una persona che aveva bisogno di mangiare”, quando quella stessa persona vive imbottita di farmaci che la tengono in vita, e aveva un tubo ficcato nel naso.

Penso che l’unico custode della realtà sia il padre, e per questo ritengo sia giusto rispettare le sue volontà.

E penso che ormai il menefreghismo sia tanto radicato nel nostro modo di essere che perfino nei nostri atti di altruismo siamo egoisti. Perchè quando valutiamo eventi a noi lontani, sappiamo giudicare amorosamente e pieni di compassione, ma in realtà non proiettiamo le cose su noi stessi, perchè forse non ne siamo più capaci.

Personalmente, se fossi io in quella situazione, preferirei che i tubi siano staccati subito, e non dopo 17 anni.

Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

Per ricevere direttamente in posta i nuovi articoli, inserisci il tuo indirizzo email:
oppure puoi iscriverti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!
Per maggiori informazioni sui feed, clicca qui!

34 commenti:

the Tramp ha detto...

Ho già detto tutto nel blog di Mafalda!Un abbraccio a te e consorte!

Tenebrae ha detto...

già, senza saperlo, io e mia moglie stavamo entrambi pubblicando un post sullo stesso argomento!

Den ha detto...

Beh, questa è una notizia che ha veramente scolvolto tutti...
Io la penso come te, se lei (come hanno detto i genitori) voleva "spegnersi" se fosse successa una cosa del genere, avrebbero dovuto accettare subito questa legge.

community-blogger ha detto...

Credo che il silenzio sia e deve il massimo rispetto per Eluana e la famiglia. Purtroppo in questo paese troppa gente parla per protagonismo.

Boby ha detto...

Per me lei era già morta e la mia "preghiera" le sarà arrivata già da un pezzo.
Quello che è successo oggi è stata la sua liberazione, ma non dal suo corpo... ma da questo paese...

Tenebrae ha detto...

mentre stavo modificando il template affinchè non fossero visualizzati ads in questo post, ho visto che google già si comporta così, e adsense non viene visualizzato

è un piccolo gesto, ma di grande attenzione

Matty ha detto...

concordo in pieno con boby...oggi però solo silenzio e rispetto al di là delle singole idee di ognuno di noi

ilaria ha detto...

Sono d'accordo con te tenebrae...i tubi dovevavo essere staccati 17 anni fa...non si puo' tenere in vita una persona che la sorte aveva deciso di portare via...

gimbola ha detto...

Io ho l'età di Eluana.
In questi giorni, quando guardo mio padre, non posso fare a meno di pensare gli occhi fieri e stremati del papà di Eluana, alle sue parole sempre composte e piene di dignità, in mezzo a tutti quegli sproloqui di politici, preti, giornalisti e cittadini.
Ho il cuore in pezzi per quello che ha dovuto sopportare questa famiglia.

Vinnie ha detto...

..e hanno il coraggio di chiamarlo un "inno alla vita"...Lo stato vegetativo è la condanna alla vita

ilaria ha detto...

Tenebrae ti vorrei chiedere una cosa via email come faccio?non vedo nulla su come contattarti vorrei chiederti una cosa.grazie.

Carlo S. ha detto...

Concordo con te (e la moglie) Orazio, ne hanno fatto solo un caso mediatico (come ho scritto nel mio blog) per fare audience e attirare qualche voto.
Ora, spero che la politica e i giornalisti si dimentichino di questa famiglia che soffre da ormai troppo tempo.
Ciao

Fata Bislacca ha detto...

.....
un abbraccio grande a te e tua moglie!

amatamari ha detto...

Sottoscrivo.
Grazie

mary47 ha detto...

Sono convinta anch'io che prolungare la sua agonia non avrebbe fatto bene ne a LEI ne ai suoi genitori.
Giornali, TV, politici, dovrebbero smetterla e non aumentare il dolore a questi genitori che dopo 17 anni non avranno più lacrime!

Staff di Italy-lowcost ha detto...

Condivido il tuo ragionamento, non mi spiego perchè i nostri politici abbiano fatto gli straordinari poche ore prima di avviare le pratiche di stacco delle macchine per una donna che ha vissuto tanti anni vegetando per quanti ne abbia vissuti in serenità e poi ASPETTANO non so cosa prima di fare una legge che dica basta a questi schifo di STUPRI di donne e ragazzine!!! Ma dove sono? Dov'è la nostra società civile (ai cortei pro e contro Eluana)? Mi auguro possa arrivare in Italia uno Tzunami di seria portata perchè possa tornare (ammesso ci sia mai stato) il buonsenso!!!

Elyismagic ha detto...

Sottoscrivo

Luisa ha detto...

Ho letto tanto su Eluana in questo e in altri siti. Mi chiedo quanti di quelli che hanno protestato contro l'interruzione dell'alimentazione forzata abbiano per un solo minuto pensato a cosa fosse diventata Eluana in questi 17 anni. Le foto ce l'hanno mostrata bella e sorridente com'era "prima" dell'incidente. Ho sempre pensato che una persona debba essere libera di decidere se ricevere o meno determinate cure. Ed Eluana voleva essere libera di decidere. Ma la sua volontà è stata calpestata e usata da Chiesa, Politica e Giornalismo per i fini più biechi che si possano avere. Vorrei che il nostro "affetto" giungesse realmente alla famiglia per dar loro quel po di sostegno che una parola amica può dare.

ღღ Š î $↕ Ŧ ۞ ღღ ha detto...

La penso perfettamente come te. Basta strumentalizzare il dolore.Troppe chiacchiere dopo che in 17 anni si è lasciata la famiglia da sola, con intimidazioni non indifferenti (guarda ispezioni alla clinica).
Silenzio e parliamo d'altro.
Sisifo

Nicoletta De Col ha detto...

Finalmente anche questa voce sta emergendo....nei giornali, nei tg nelle trasmissioni sentivo solo un fronte di opinioni: quello che è per la vita.
Finalmente qui sento anche l'altra fronte: che questa non è vita, finalmente sento persone che esprimono opinioni valutando tutti gli aspetti e non solo le foto di una ragazza sorridente, che non esiste più se non solo in quelle foto.

Una corrente di psicologia sostiene che l'altruismo non esiste, che esso è solo una forma di egoismo mascherato.

Io penso che tutte le persone che non volevano "staccare la spina" ad Eluana non riescano intuire di come sia straziato un corpo dopo 17 anni disteso su un letto.
Parlando con dei cattolici mi dicono che bisogna preservare la vita, che è Dio a decidere. Io dico che in questo caso non era Dio: erano le macchine costruite dalla scienza, dall'uomo.

Eluana finalmente riposa, e il padre pure! Un bacio ad entrambi!

Mi chiamo Forrest... ha detto...

Dopo tanto schifo letto sui giornali e visto in tv, dopo che è mancata persino la decenza di sospendere trasmissioni idiote come il GF o X-factor mentre l'Italia piangeva Eluana, l'unica persona a cui voglio pensare oggi è Beppino Englaro, un grande uomo con un'anima ancor più grande. Ce l'hai fatta Beppino, la tua dolce Eluana è finalmente libera!

Alessia ha detto...

Tenebrae, sono assolutamente d'accordo con te e non voglio aggiungere altro!

VLOG SORDI ha detto...

Concordo pienamente con te! Ed Eluana è libera finalmente e dobbiamo essere vicini alla famiglia Englaro che ha sofferto per colpa della invadente stampa e della politica schifosa!!!

PuntodivistaCeliaco ha detto...

Concordo.

mr-squirrel ha detto...

Sono d'accordo con quello che hai detto,
La volontà che Eluana espresse quando ancora era in vita è ciò che conta.

Faccio anch'io le condoglianze ai famigliari...

ci sarebbe da polemizzare sui pasticci e le incompetenze dimostrate dalle nostre istituzioni ma non e' certo il momento.

Ora e' il momento di dire ciao ad Eluana e di tenercela per un po' nei nostri cuori.

*Alidiluna* ha detto...

Buon riposo!
Giulia

Federico ٩๏̯͡๏)۶ ha detto...

Io vorrei solo far notare come il gruppo "per la vita", abbiamo subito incominciato a sparlare pochi minuti dopo la sua morte.
Alcuni politici chiedevano l'autopsia per verifare che la morte non fosse di tipo farmacologico o da tossine....perchè «Eluana è stata uccisa».

Ma ci rimanessero loro 17 anni attaccati ad un tubo...

Ambra ha detto...

Quanta mancanza di rispetto per la vita e per la morte c'è stata da parte di tutti!
Finalmente la famiglia, così piena di dignità, potrà tornare al silenzio.

lella ha detto...

speriamo si faccia subito un pò di silenzio su questa povera donna,xkè a quanto pare hanno intenzione di nn lasciarla ancora in pace:anke l'autopsia,ke vergogna!!!!
Lella

Federico Distefano ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Federico Distefano ha detto...

Sono assolutamente d'accordo con quello che hai detto.
Preferisco non aggiungere altro.

katia ha detto...

io la penso come te, ma ugualmente ieri sera non ho potuto trattenere le lacrime, per la morte di Eluana, ma poi mi sono fatta prendere dalla rabbia per certi comportamenti da parte di giornalisti, politici e tutta la gente che sta esagerando e mancando di rispetto prima di tutto ad Eluana, alla sua famiglia e al rispetto della sofferenza, non ho parole per esprimere ciò che sto provando in questi giorni.
chiedo solo che si faccia silenzio, perchè questo non è spettacolo è vita reale...
scusa lo sfogo e spero di non aver offeso nessuno, ma è un momento veramente brutto, perchè stiamo perdendo ogni valore.
un abbraccio katia

Anonimo ha detto...

io sono perfettamente d'accordo con te...come sempre del resto,rinforzando tutto quello che hai appena detto tu credo personalmente che il menefreghismo raggiunga le persone in modo allarmante!una persona come eluana che "vive" in uno stato come il suo non si può dire che viva!perchè solo il corpo funziona!la persona,la sua dignità,non è rimasto più niente!mi viene spesso da pensare che già in vita le persone sono costrette a fare molte cose che non vogliono,costrette spesso ad assurde regole,perchè almeno dopo la morte non le si lascia in pace?perchè non cerchiamo di farcene una ragione e lasciare in pace una persona almeno dopo la morte?in fondo questi spesso sono atti un pò egoistici!il padre ha tenuto la ragazza in "vota"così tanto per una speranza che torni perchè ha sofferto molto per la sua perdita,questo non è vero e proprio egoismo,però ha fatto bene perchè non è giusto! no ho più spazio per scrivere...XD

Dada ha detto...

La penso come te, ed onestame a me turba moltissimo che quella che noi crediamo sia la nostra vita...in realtà non ci appartiene. Perchè chiunque in una situazione del genere si sente in potere di dire cosa bisogna fare, senza lontanamente sapere cosa vuol dire vivere realtà come queste. A me turba moltissimo l'idea che se dovesse succedere a me, il mio volere (il mio NO!) non sarebbe ascoltato. E dovrei "vivere" perchè è quello che vogliono gli altri. Persone che io neanche conosco!!


Prima di lasciare un commento, leggete qui

Posta un commento