File hosting di 100 MB ma con tantissima banda con Google Sites


Chi comincia ad arricchire il proprio blog con script, si trova ad affrontare il problema di dove ospitarli. Per le immagini va benissimo Imageshack e Skydrive si presta benissimo per gli altri tipi di file ma non è affidabile per gli script.

Nel mio caso poi, gli script che propongo vengono poi utilizzati in tantissimi altri blog e sorge quindi il problema della banda. Dopo aver provato FileDen per un certo periodo (anche con un account a pagamento), ho copiato e spostato quasi tutti gli script su Google Sites e dopo mesi che lo uso devo dire che è una grande comodità per queste esigenze.

image

Google Sites

Nelle intenzioni, Google Sites dovrebbe essere uno strumento per la creazione di siti di piccole dimensioni. All’atto pratico, vista l’interfaccia scomoda e la poca capacità di personalizzazione delle pagine dubito che qualcuno ci abbia mai realizzato qualcosa. Fondamentalmente, Google Sites vuole essere per i siti quello che è Blogger per i blog, ma ancora siamo lontanissimi da un risultato accettabile.

La cosa positiva però è che se anche decidete di non realizzare un sito con Google Sites, potrete utilizzare 100 MB di spazio per pubblicare i vostri file, con la possibilità di poter usare il link diretto alla risorsa per utilizzarla nei vostri blog.

Non vengono fornite informazioni sulla banda a disposizione, e quindi è preferibile evitare di utilizzarlo per ospitare file di grandi dimensioni come video o immagini. Per gli script però si presta perfettamente all’operazione: su FileDen veniva registrata una banda di utilizzo intorno ai 15 GB mensili, e da quando ho trasferito gli script su Google Sites il servizio ha mantenuto il carico senza nessun problema.

Google Sites è assolutamente gratuito e richiede solo un account GMail per accedere al servizio.

Come creare un sito su Google Sites

Dalla pagina principale, si clicca su “Crea un nuovo sito” e si scelgono nome, indirizzo del sito, tema grafico delle pagine e poche altre informazioni:

image

Cliccate su “Crea sito” in fondo alla pagina e vi troverete il vostro nuovo sito bell’e pronto:

image

Useremo l’area a sinistra per la navigazione, mentre con i pulsanti in alto a destra potremo aggiungere nuove pagine o modificare quelle già esistenti.

Pubblicare gli script su Google Sites

Per pubblicare i vostri script (o qualsiasi altro tipo di file) su Google Sites, create una nuova pagina di tipo schedario e datele un nome:

image

Le pagine di tipo schedario servono proprio per l’archiviazione dei file. Potrete aggiungerli, eliminarli, spostarli e così via:

image

Se doveste avere problemi con le politiche del servizio (prima ad esempio non potevano essere pubblicati gli script, adesso si), basterà cambiare estensione all’archivio.

Google Sites offre la grande comodità di memorizzare la revisione dei file: se ripubblicate un file già presente, quello vecchio verrà sostituito dal nuovo ma sarà sempre possibile recuperarlo.

Assicurarsi che il sito sia pubblico

Per poter utilizzare i file pubblicati su Google Sites nel vostro blog dovrete assicurarvi che il vostro sito sia pubblico. Da una pagina qualsiasi del sito, cliccate sul pulsante “Altre opzioni” in alto a destra e scegliete “Condividi questo sito”. Nella pagina che vi apparirà, controllare che la casella “Tutti possono visualizzare questo sito” sia spuntata:

image

Recuperare il link diretto al file

Per utilizzare lo script nel blog, vi servirà il suo link diretto. Per recuperarlo, andate nel vostro schedario, cliccate col tasto destro del mouse sul link “Scarica” del file che vi interessa, e scegliete “Copia indirizzo link…” o analogo:

image

A questo punto potete incollare l’indirizzo dove vi interessa.

Per concludere

Questo articolo vi arriva dopo mesi che uso il servizio per ospitare gli script che pubblico in questo blog, e direi che questa premessa è un’ottima garanzia. Visto il poco spazio a disposizione, e la mancanza di indicazioni riguardo ai limiti di banda, vi invito di nuovo a usare Google Sites solo per l’hosting di file di piccole dimensioni come gli script.

Si parla da anni di un servizio come Skydrive che Google prima o poi dovrebbe lanciare: tanti GB a disposizione a banda illimitata. In attesa che questo diventi realtà (se mai lo diventerà), direi che Google Sites è un ottimo sostituto.

Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

Per ricevere direttamente in posta i nuovi articoli, inserisci il tuo indirizzo email:
oppure puoi iscriverti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!
Per maggiori informazioni sui feed, clicca qui!

16 commenti:

Boby ha detto...

io l'ho usato tempo fa per delle immagini e puoi facilmente pensar quanto tempo sia passato prima che spostassi tutto su photobucket
adesso però lo proverò con gli script
c'è stato un periodo in cui sono impazzita per cercare un hosting garbato... ho temporeggiato con xoomer, però gli script impiegavano tanto a caricare

Train of thought ha detto...

anche libero è una buona alternativa

cavoliamerenda ha detto...

caro Tenebrae, scusa per il fuori tema ma vorrei farti due domande tecniche e non so dove portele, posso farlo qui?
Non lo dire a nessuno che ti ho fatto un po' di disordine nel blog ok? =)

Vorrei creare la barra dei pulsanti in alto che mi servirà a linkare alcune informazioni di sfondo e per queste informazioni vorrei creare dei post appositi.
La prima domanda è: posso truccare in qualche modo la data di questi post di servizio in modo che non mi interferiscano con l'archivio degli ultimi post?
La seconda: posso esportare gli widget del template in questi post? vorrei creare una pagina dei blog che seguo con gli snippet che si aggiornano in tempo reale e non solo un elenco statico dei blog che seguo, secondo te è esportabile in un post o ci sono delle parti di codice inaccessibile che vengono compilate solo unitamente al template?

Scusa per lo sproloquio e grazie per il tuo bel lavoro,
Chiara

Helga ha detto...

in questi giorni ho cercato di postare una .gif animata di 15,9 mb, su google site, ma non me la prende; da cosa può dipendere?

Bass Paul ha detto...

Google for ever. Ogni giorno che passa divento sempre più Google Fan, un Googlofilo :-)

Channel 360 News ha detto...

Ho da poco scoperto Artisteer per costruire in poco tempo un intero sito web compresi WP e Blogger... per ora ho la versione demo. Il quesito è: Se lo compro (e costa circa 126€) ed esporto il tutto sul mio sito, secondo te succede come con i template che si trovano qua e la che i widget per lo più si tolgono? :-/

marialuisa.v ha detto...

Un saluto... ti ho visto due sere fa passando con la macch insieme ad Elvi, e conincidenza è la seconda volta che capita di vederti mentre sono con lei...peccato che non ho potuto rallentare per salutarti. Un caro saluto ancora a te... e a Mary che stava davanti a te. Me l'ha detto Elvi :-) io purtroppo non la conosco. Spero che stai bene. Ciao ciao

Tenebrae ha detto...

@boby: per le immagini opterei per i servizi che ho citato, almeno non hai problemi di banda... o al limite picasaweb... con photobucket ho avuto problemi in questo senso in passato

@train: buono a sapersi, potrebbe sempre servirmi un supplemento

@cavoli: puoi mettere delle date molto vecchie ai post, come spiego qui

per la seconda hai visto giusto, il codice dei widget predefiniti di blogger non funzionerebbe inserito in un post... diverso per il codice inserito in un elemento di tipo html/javascript, che può andare anche in un post

@bass: devo dire che non sono un googlefilo, anche se aspetto con interesse il nuovo chrome os. comunque è google che domina nel web, per le ottime strategie adottate... basti pensare ai blog: mentre su msn c'è la pubblicità, su Blogger se vuoi la metti tu e ci guadagni

Tenebrae ha detto...

@helga: forse ci sono dei limiti per la dimensione del singolo file, è possibile. o forse ci vuole troppo tempo a caricarla e google termina la connessione pensando che non sia più valida.

Tenebrae ha detto...

@channel: artisteer sembra molto interessante e presto lo proverò anch'io. a meno che non offra tool particolari per importare le impostazioni del vecchio template, avrai gli stessi problemi :)

Micaela ha detto...

Ciao, ho un problema con il mio blog... per la serie succedono tutte a me!! se qualcuno visita il mio blog (http://ilcricetogoloso.blogspot.com) viene automaticamente mandato, dopo che si sono caricati tutti gli elementi, su un altro sito (a quanto pare su siti diversi da pc a pc), non so se mi sono spiegata... cosa posso fare? devo cancellare il blog e crearne uno nuovo? non vorrei arrivare a questo. Grazie in anticipo per la risposta.

Marcopetr ha detto...

Ciao Tenebrae e complimenti...
senti un po: io ho un sito fatto in dreamweaver quindi con i file delle pagine html e cartelle varie... lo posso caricare su google sites e renderlo visibile per aggirare l'acquisto di uno spazio web?
Grazie e continua così

Micaela ha detto...

.. scusa, non so se può esserti d'aiuto sapere che il sito su cui vengo mandata in automatico è http://twitter.com/wattaman e da un altro pc http://atat.ro che a quanto pare ho notato che è il sito web di questo wattaman...
il prolbema si crea solo con explorer mentre con firefox non succede nulla.

Micaela ha detto...

mi correcco, mi hanno appena segnalato che accade lo stesso anche con firefox.

cristi ha detto...

ciao,ho letto con interesse l'articolo,come del resto anche altri,per quanto riguarda il sito.ho tre blog che curo abbastanza e mi piacerebbe portare il tutto in un unico posto,come appunto il sito.vorrei sapere se è possibile.
puoi darmi un consiglio?
:-/ grazie.

Tenebrae ha detto...

@marcopetr: suppongo di si, ma non saprei dirti del risultato... tra l'altro non so se è possibile fare un caricamento ftp, io uso il servizio solo come file hosting come ho spiegato, non ho approfondito altri aspetti

prova tu stesso per capire se può andare bene per le tue esigenze

@cristi: premesso che google sites non fa al caso tuo, puoi comprare un dominio e poi nel terzo livello aggiungere i tuoi blog... per intenderci, blog1.cristi.com, blog2.cristi.com e così via, con la pubblicazione su dominio personalizzato di blogger


Prima di lasciare un commento, leggete qui

Posta un commento