10 utili consigli per migliorare la leggibilità degli articoli


Ovvero anche l’occhio vuole la sua parte (sarà per questo che amo tanto la cucina orientale?).

Il contenuto di un post non è tutto, è importante anche il modo in cui viene presentato. Per quanto un articolo possa essere interessante, se rendiamo difficile la comprensione del testo è difficile che il lettore arrivi fino alla fine. E’ un problema stilistico soprattutto dei blogger alle prime armi: post monoblocco di diecimila parole (senza un’andata a capo), magari col testo verde scuro su verde chiaro trasparente che si confonde con le immagini di sfondo.

Sarà capitato anche a voi di incappare in qualcosa del genere (o magari l’avete scritto) e quindi avete idea di cosa parlo.

Io stesso cerco continuamente modi diversi di migliorare la leggibilità e l’impostazione dei miei articoli, e anche se non si finisce mai di imparare ci sono alcune regole basilari che cerco di tenere sempre a mente.

Immagine presa da photl.com

1) Divisione in paragrafi: un testo non può essere monoblocco, perchè l’occhio ha bisogno di riferimenti per non perdere il filo. Un testo unico senza mai spazi diventa difficile da seguire, specialmente in una pagina web che non entra mai tutta dentro il nostro campo visivo, a differenza di quella di un libro.

2) Due, tre frasi per paragrafo: la lunghezza di un paragrafo dipende dal contesto, ma è sempre meglio non andare oltre le due, tre frasi per paragrafo. Permette a chi legge di isolare i concetti e comprenderli meglio. Se un paragrafo diventa troppo lungo, si perde il beneficio della divisione in paragrafi.

3) Articoli non troppo lunghi: ok, in questo anch’io ho molto da imparare, ma a volte sono costretto a dilungarmi. La sintesi però è davvero importante, perchè questa non è una pagina di un libro ma uno schermo illuminato e l’occhio si stanca molto velocemente e si perde facilmente la concentrazione (anche a causa degli elementi grafici di contorno). L’ideale sarebbero 300-400 parole, dilungandosi poco sui ragionamenti di contorno e arrivando direttamente al punto.

4) Poche immagini: col tempo ho ridotto sempre più le immagini che inserisco nell’articolo. E’ un’ottimizzazione per accelerare il caricamento della pagina, ma soprattutto per evitare che le troppe immagini distraggano l’attenzione da quello che si legge. E’ utile un’immagine a inizio articolo per introdurre l’argomento trattato, ma è meglio non aggiungerne altre se non strettamente necessario. E dividetele sempre tra loro con del testo.

5) Immagini allineate al corpo del post: è importante che le immagini siano allineate al corpo dell’articolo, per non creare confusione che impedirebbe al lettore di concentrarsi sul contenuto del post. Se si mettono a destra o a sinistra, è sempre meglio inserirle in maniera tale che siano perfettamente allineate col testo:

struttura articolo

Se si mettono sopra o in mezzo al testo, si dovrebbe avere sempre l’accortezza di allinearle al centro:

struttura articolo

6) Giustificazione del testo: per accentuare il senso di armonia e di ordine agli occhi del lettore, è importante giustificare il testo (come nel post che state leggendo). Nei libri si seguiva questa regola già quando secoli fa si ricorreva a penna e inchiostro. Anche in questo caso, avendo di fronte una struttura fissa e regolare, il cervello tende a distrarsi di meno.

Oltretutto, fa il suo effetto anche da un punto di vista grafico.

7) Caratteri leggibili: per molto tempo ho utilizzato caratteri molto piccoli in questo blog, e quando sono passato a caratteri più grandi sembra lo abbiate apprezzato quasi tutti. Un carattere troppo piccolo rende faticosa la lettura. Per lo stesso motivo, è meglio evitare di scrivere in corsivo se non per enfatizzare alcuni passi, ed evitare caratteri strani che, sebbene in certi contesti fanno il loro effetto, rendono meno scorrevole la lettura.

8) Sfondo chiaro, carattere scuro: rende meno difficile la lettura e la comprensione dei caratteri. L’ideale è testo nero su sfondo bianco, ma in certi contesti anche il viceversa può andare, l’importante è che ci sia un alto contrasto. E’ meglio però evitare sempre i colori, che tendono a confondere chi legge.

9) Sottolineare il testo importante: molto utile per enfatizzare i concetti. Ho usato in passato il grassetto, ma col tempo ho capito che tende a confondere (un po’ l’effetto del colore). La scelta tra le due probabilmente dipende molto dalla grafica generale del blog, ma di certo è importante  evidenziare i passi fondamentali per attirare l’attenzione del lettore su parole-chiave. Permette anche di inserire dei ritmi nella lettura e spezzare la monotonia del testo.

10) Elenchi numerati: come quello che ho appena fatto. Se avete diversi concetti da esporre, la cosa migliore è dividerli in paragrafi numerati. Anche questo concorre nella creazione di una maggiore armonia del testo e creare un ritmo nella lettura.

Altri consigli?

Sicuramente dritte per una migliore fruibilità di un articolo ce ne sono ancora molte ma direi che questi dieci punti sono un ottimo punto di partenza. Averli scritti è stato utile anche per me stesso: sapeste quante volte me li ripeto, specie quando rileggo alcuni vecchi articoli. E voi? Avete suggerimenti da darmi o da condividere con gli altri?

Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

Per ricevere direttamente in posta i nuovi articoli, inserisci il tuo indirizzo email:
oppure puoi iscriverti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!
Per maggiori informazioni sui feed, clicca qui!

35 commenti:

dona ha detto...

Ma sai che non avevo mai pensato di usare il margine giustificato? Adesso il mio blog è moolto più bello. Sempre grazie!

enrico ha detto...

Molto giusto, bisogna che intervenga duramente sul mio lavoro!

Gloria ha detto...

penso anch'io che sia molto importante tenere presente queste "regole" quando si gestisce un blog, perciò mi ha fatto piacere trovare una conferma in questo post (di cui stimo l'autore ;-) )

HogasH ha detto...

Io utilizzo spesso il "block quote" per alcuni testi, i più lunghi, ma questo mi è concesso dal fatto che il mio quote non ha uno sfondo diverso dal resto e le "virgolette", per farti capire, in questo mio articolo: http://bis-blogger.blogspot.com/2010/06/1-alla-faccia-della-crisi-10-consigli.html
(ti prego non prendermi per spam)
Così facendo credo dia un effetto, che magicamente rende il tutto più "piccolo" e veloce.

Marzia ha detto...

Ottimi consigli, grazie!

VerdeSalvia delle colline di Firenze ha detto...

Ahimè, potrò mai rinunciare al mio sfondo VerdeSalvia? Per ora non sono pronta....
Ho da eccepire solo su un punto: a volte il contesto di un post, o addirittura di un intero blog, si basa maggiormente su una comunicazione non verbale. Quindi potrebbe accadere l'inverso, ovvero che il testo distragga dalle immagini, vero messaggio del post.
Inoltre una blogger americana mi ha fatto presente che i loro tempi & abitudini non consentono la "pretesa" di tempi lunghi per la lettura, e che quindi sarebbe meglio affidarsi appunto a molte immagini accompagnate da testi didascalici.
Ovviamente tutto ciò va sempre adeguato al tema di un blog: quello che è inconfutabile per un blog creativo, diventa assurdo per uno di finanza o per CreareBlog !
Ma che bello rileggerti! Ancora non mi ci sono ri-abituata... :)
DaniVS

Penny di "Il mondo in due Penny" ha detto...

Ottimi consigli da concretizzare, a questo punto.... sicuramente cercherò di tenerli a mente per i prossimi articoli, grazie!

Pamirilla ha detto...

Sono daccordo su tutto in particolare per gli odiosi caratteri colorati e sfondi assurdi, anche se amo quelli gentilmente fantasiosi. ma sulle foto dissento. nei food blog, ad esempio, se ben fatte, sono estremamente piacevoli oltre che parte integrante del contenuto del post e questo vale anche per blog di vignette o illustrazioni di vario tipo, che amo in maniera particolare. Toglieresti le foto a Cavoletto di Bruxelles ?!!!!! Fermo restando che l'impaginazione è molto importante.
giustificato si, giustificato no......in effetti sarebbe meglio....ma di solito mi fa venire l'orticaria e lo evito...i motivi? imperscrutabili!

Diamantya ha detto...

Grazie mille per gli ottimi consigli, anche se non so quale riuscirò a seguire, visto che non sono ancora riuscita a trovare il mio modo di scrivere e di gestire il blog ma ci sto lavorando...soprattutto grazie a te. :)

eli ha detto...

Dal punto di vista del "design" sicuramente il corpo del carattere sta bene piccolo, ma evviva gli articoli leggibili! (almeno per le talpe come me!)
Grazie per i consigli utilissimi.

Vinnie ha detto...

Tenebrae ma è possibile gisutificare tutti i post in automatico agendo sull' xml del template?

the Tramp ha detto...

Ciao Ten, volevo chiederti la stessa cosa che ti ha chiesto Vinnie. Io uso sempre il giustificato e se fosse possibile averlo di default sarebbe meglio. Un abbraccio

MariCrea ha detto...

Io ho un blog creativo e se togliessi le foto potrei davvero chiudere e del resto anche quelli che frequento hanno come punto di forza le foto, vorrei solo saperle fare meglio.
Mari

Gloria ha detto...

Ciao, complimenti.. il tuo blog è davvero utile e interessante.
Ho messo il link al tuo blog nel mio!
Ciao, Gloria!

Alessandra Fusi ha detto...

Ciao Tenebrae!!
Prima di tutto ben tornato e grazie mille sempre e comunque per i preziosissimi consigli!
(sono una visitatrice silenziosa ma ci sono sempre ^^)

Ovviamente ti ho linkato nel mio blog, che non sarebbe lo stesso senza Creare Blog! :)

Interrompo il mio silenzio perchè ho bisogno di un consiglio, se possibile...Ho un problema con explorer (ma và?): dopo il 4° commento sotto il post inizia a sparare i commenti non si sa dove..Finiscono persino nella terza colonna del blog e poi in fondo, scritti più piccoli e centrati in mezzo alla pagina o__0
Dà un'occhiata qui: http://alessandrafusi.blogspot.com/2010/05/happy-to-be-back-giveaway.html

Ovviamente la casella per postare i commenti finisce sulla luna, quindi questo mi impedisce anche di mettere il modulo dei commenti incorporato sotto il post...

Ora, a parte quella di eliminare explorer dalla faccia della terra, credi ci sia qualche soluzione possibile?

Grazie mille in anticipo (e in ritardo per l'aiuto già dato),

Ale*

Sandra .......... ha detto...

Molto molto utile, grazie. Non sempre capisco quando tra blogger parlate in "informatichese"...ma pazienza, faccio del mio meglio.
Se qualcuno bravo volesse essere così buono da criticare quando e se passa da me sarei davvero grata di poter imparare sempre di più.
:O))

enrico ha detto...

Non sono riuscito a fare gli spazi tra i paragrafi, per quanto dia gli invii tra un paragrafo e l'altro poi rimangono attaccati.Dove sbaglio?
Grazie

Tenebrae ha detto...

Per quanto riguarda le immagini, avete ragione! Il post è concentrato sulla "leggibilità" del testo, ma chiaramente esistono anche blog in cui le immagini sono la chiave principale della comunicazione (un esempio per tutti i photoblog). o addirittura i vlog (video-blog) o i podcast.

Per queste altre tipologie ci sarebbero altre linee guida generali da prendere in considerazione (per esempio, una regolarità nelle dimensioni delle immagini, o la loro numerazione, le didascalie sintetiche e così via), fermo restando che la regola di non metterne più del necessario vale sempre.

Potrebbero essere argomenti per futuri articoli!

@eli: vero, un carattere piccolo aiuta molto nel design, per questo lo usavo inizialmente. ma, talpa o meno (e in questo ti faccio compagnia), la leggibilità è sicuramente il fattore più importante per un blog

@vinnie: già, aspetti da tempo questa modifica. in questo fine settimana studierò la cosa e ci dedicherò un post se riuscirò a venirne a capo. quindi domani o dopodomani aspetta di trovare notizie.

@tramp: come sopra :)

@alessandra: innanzitutto grazie per il link che ricambierò subito!

il problema è probabilmente dovuto al fatto che le colonne laterali sono troppo larghe. se hai modificato tu il template, dovresti sapere come risolvere il problema, o altrimenti fammi sapere che ti dico che porzioni di codice modificare.

@sandra: tranquilla, col tempo ti farai le ossa con i tecnici strani ;) il tuo blog è essenziale e mi piace, volendo cercare il pelo nell'uovo andrebbe allargato per recuperare spazio per la lettura

@enrico: non è colpa tua, è colpa dell'editor di blogger che ottimizza e soprattutto non usa i tag adatti per il paragrafo. la cosa migliore sarebbe passare a windows live writer per scrivere sul blog, facci un pensierino

Alessandra Fusi ha detto...

Ciao Tenebrae!
Grazie mille per la risposta e per la visita alla mia pagina! :)
Da me è tutto super-barocco e anti-essenziale per la verità, me ne rendo conto, eheheh!

Si, ho modificato io il template ma l'ho fatto seguendo passo-passo le tue indicazioni qui: http://creareblog.blogspot.com/2009/11/template-scribe-per-blogger-3-colonne.html
...Non saprei bene come regolarmi da sola...

Però se può essere un utile indizio posso dirti che questa cosa dei commenti sparsi la faceva anche prima con due sole colonne (non andavano a finire di lato ma sotto erano sempre tutti scombussolati)..
L'unico danno che forse posso aver fatto potrebbe esser stato quando ho tentato di aggiungere le faccine nei commenti, ma non saprei perchè usando firefox per me era tutto ok, me ne sono accorta solo dopo averle tolte...Mmmmh...

Grazie mille di nuovo!!

Ale*

Vinnie ha detto...

;)

thinkchic ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
thinkchic ha detto...

Ciao Tenebrae! Complimenti per il tuo lavoro! Il tuo blog è veramente interessante! Ho sostituito il vecchio "Minima" di Blogger con il nuovo modello "Semplice". Ho notato però che visitando il mio blog da altri computer si visualizza a fondo pagina la pubblicità di google.
Cosa posso fare per eliminarla? C'è la possibilità di eliminarla intervenendo sul codice anche perchè mi è parso di capire che lo staff di google sia irraggiungibile.
Sperando in una tua risposta ti porgo i miei saluti e ti ringrazio.

Mio Capitano ha detto...

Non sono d'accordo con te: il contenuto del post è tutto. Puoi presentare come vuoi un post scadente, rimane un post scadente. Un post efficace non è un post breve, ma un post SINTETICO. Un post sintetico può essere pure molto lungo, un post breve può pure essere prolisso se tratta del nulla con pessime parole. Se mi permertti di dissentire, mi pare che tu dia consigli per scrivere ottime guide rapide per usare webcam o ipod, non post. Ciao

Tenebrae ha detto...

@alessandra: se mi mandi il template provo a darci un'occhiata!

@thinkchic: ti ho risposto altrove

@miocapitano: dissenti pure, sentire pareri diversi è importante per me come per gli altri che potrebbero leggerli

sicuramente un brutto articolo resta un brutto articolo, ma credo fermamente che una brutta presentazione rovini la lettura di un buon articolo o spingi a non leggerlo, a me è capitato infinite volte, e determinate regole che ho presentato sono proprie del mondo dell'editoria (giustificazione, divisione in paragrafi, e così via...)

d'altra parte vedo che anche tu ne segui già la maggior parte nel tuo blog, che risulta gradevole da leggere

quanto alla sintesi, entriamo nell'ambito dei vari punti di vista, ma oggettivamente una lettura prolungata affatica al pc. quello delle 3,4,500 parole è un formato usato molto anche dai giornali online

certo, una cosa interessante te la leggi anche se molto lunga, ma è molto relativo, io leggo 4-5 libri stampati al mese (e non vedo l'ora che gli ereader scendano di prezzo!) ma non leggerei il più bel libro del mondo al pc... ci ho provato con "kindle for pc", ma già dopo un'oretta ero lì a gridare "aiuto, oculista, aiuto!!"... e immagina il tutto magari con sfondi colorati o immagini trasparenti!

Alessandra Fusi ha detto...

Inviato! :)

*Merci beaucoup*

Mio Capitano ha detto...

Allora, volevo semplicemente segnalarti che nessuno ha la bacchetta magica per scrivere post interessanti da leggere. Trovo i tuoi consigli utili e giusti e li seguo pure io, avendone sperimentato l'efficacia nella mia ormai lunga militanza sul blog. Voglio solo ribadire che non esistono ricette magiche. Ci sono delle regole che perlopiù funzionano, ma poi ti accorgi che c'è qualcuno che le trasgredisce e scrive cose più interessanti e meno ripetitive. Io sono uno che mette molto l'accento sulla sintesi, che è cosa diversa dalla brevità. Altrimenti dovremmo concludere che i brevissimi post che si vedono su facebook siano il meglio della scrittura possibile, mentre purtroppo, e sottolineo purtroppo, si tratta nella quasi totalità di emerite idiozie. Trovo il tuo blog interessante, e soprattutto UTILE, infatti ora mi cerco quel tuo post in cui spiegavi come creare un post con tutti gli articoli raggruppati per argomenti. Vorrei creare una pagina con quello script, ma ho visto che non funziona in questo modo.
Ha ragione sui libri letti al computer, nessuno riuscirebbe a leggerli. Tuttavia bisogna sottolineare che gli stessi libri su carta a volte sono prolissi senza motivo. Ormai trovi come niente libri di sette, ottocento pagine: chi è capace di scrivere sette, ottocento pagine tutte interessanti e senza pericolose cadute di tono? Uno scrittore diceva che avrebbe letto un libro di cinquecento pagine solo se era buono quanto "Guerra e pace": quanti libri di cinquecento pagine credi che abbia letto quel tipo? Per un po' ho cercato di stamparmi i libri che scaricavo. Poi ho scoperto che è più semplice ed economico comprarli al mercato dell'usato (a Napoli ce ne sono un paio di ottimi). Ciao.

enrico ha detto...

Ciao ho trovato un sistema alla buona per creare gli spazi tra i paragrafi che blogger automaticamente annulla con l'ottimizzazione.
Prima scrivi il post e fai i paragrafi spaziati, poi aggiungi le foto, questa operazione evidentemente impedisce a blogger di ottimizare gli spazi e lascia intatti gli spazi vuoti tra i paragrafi.
Potete dare un'occhiata da me
http://ilventodellest.blogspot.com/

Un saluto a tutti

"u fissa" ha detto...

I consigli che hai dato sono i migliori che si possano dare, te lo dice uno che nell'editoria c'è cresciuto. Da quando ho scoperto il tuo blog ho tirato un sospiro di sollievo: sono sicuro che per qualsiasi problema, basta chiedere consiglio al "mostro" e stiamo di nuovo a cavallo! Ci sarebbe ancora, dopo il 10, anche l'11, se posso permettermi: usare, nello scritto, la lingua italiana. Girando per blog, e in generale su internet, mi accorgo - con grande rammarico - che l'italiano e la grammatica sono diventate solo un "optional". Naturalmente sei già linkato sul mio blog. Un caro saluto.

Tenebrae ha detto...

@u fissa: vedo che siamo conterranei. grazie, una conferma di un esperto del settore è una bella cosa.

sulla capacità di sapersi esprimere in maniera corretta mi sono già espresso altrove come prerequisito per l'apertura di un blog :)

devo dire però che tutti i visitatori del mio blog sono in genere molto attenti... quindi tutti promossi!

Tenebrae ha detto...

ops... c'è una ripetizione nel mio commento... sarà stata l'ansia da prestazione che m'hai fatto venire? ;)

SerenaMente ha detto...

Ciao Tenebrae, ti leggo sempre volentieri perchè nei tuoi articoli trovo utili consigli e, alle volte, conferme alle mie idee ...e questo mi conforta essendo ancora una babyblogger non espertissima di grafica.

Una domanda sulla dimensione dei caratteri: uso blogger come piattaforma e il suo editor per scrivere, mentre scrivo sembra tutto a posto, poi pubblico e... una frase è più grande, una più piccola, una a preso il giustificato, una no...
Torno nell'articolo guardo l'html ed è impressionante il caos che ci trovo!

Qualche consiglio su come "bloccare" font, dimensione e allineamento?!

Grazie

fragolina ha detto...

mi spiegate come faccio a pubblicare il mio blog?

fragolina ha detto...

e come faccio a migliorarlo ....grazie

michael kors handbags ha detto...

As a The North Face result vast majority of the cooking eating utensils, necessary for residents with the Far eastern Island destinations, along with the far eastern extremity with the Birman kingdom, on the frontier associated with The far east, Siam, Cambodia, &c. are given by the China junks, while excellent levels are generally taken up North Face Jackets Bombay by the land vessels for the utilisation of the Napoleons and also Arabians. Store in Canton, the actual ceramic is actually arranged on shelves along with other hassle-free areas concerning the area, in the same manner as with The united kingdom; but the display is more impressive. Striking flower vases regarding huge dimensions attract the eye, from the richness and wonder with their colouring,. and pagodas, features, as well as water-falls, with the genius with their design. More compact pieces can be witnessed having a inquisitive design inside of, such as those that mimic the actual intermitting water fall, or magic of the syphon. It's nearly impossible to tell to what single reasons chinese North Face Hoodie people haven't transformed this specific send-pel clear content. We know that pagodas, dining tables, chair, footwear, &c. have already been made from the idea, and that they get even tried the impact since the composition associated with equipment associated with music. Many reasons exist for where we might account for your virtue with the China porcelain more than that of additional North Face Backpack countries.

michael kors handbags ha detto...

Even though the nfnorthface tips for their own course of action are practically recognized, however it is extremely hard to obtain a similar materials in other places. Ceramic is nothing nevertheless clay-based, made capable of a degree regarding semi-fusion through the addition of kme type of silex as well as flint. It is primarily the latter which audience this North Face Sale consequently beautifully clear; nonetheless it works very dif Oriental Ceramic. 203 ferently, according to the character with the clay in which it can be blended. Inside Cina North Face Backpack there is a variety with this substance, of your nature therefore genuine and also good who's exceeds that relating to the remainder of the globe, in the health and fitness with this make. The North Face Down Jackets. good deal of the achievement might be credited in addition, towards the aches and pains and also nicety used by these kinds of industrious folks, inside clearing that from every particle of dust, or perhaps the tiniest thread regarding head of hair. Your dyes is yet another part for which they may be justly well-known, and also is determined by several odd art of their, that this attention regarding other people has not nevertheless fully produced. http://www.nfnorthface.co.uk/


Prima di lasciare un commento, leggete qui

Posta un commento