Feed completi o parziali?


image

Più volte mi è capitato di discuterne in privato o leggere accesi dibattiti in rete su una questione che prima o poi affrontano quasi tutti i blogger: feed completi o parziali?

Per chi si fosse sintonizzato adesso su questo canale, è doverosa una premessa. Il feed è uno strumento messo a disposizione quasi tutti i servizi di blogging (Blogger e Wordpress ad esempio) che permette di seguire gli aggiornamenti di un blog senza dover visitare la pagina con il browser. Il contenuto dell’articolo arriva direttamente a noi e può essere letto da un feed reader, applicazione online o da installare sul desktop (io ad esempio uso FeedDemon). Blogger permette anche di farlo direttamente dalla bacheca.

Il feed diventa quindi una parte integrante di un blog e anche se chi è all’inizio non si pone troppi problemi tecnici farà bene a cominciare a familiarizzarci presto, e si porrà allora l’annosa domanda: fare arrivare al reader del lettore tutto l’articolo (senza quindi bisogno di visitare il nostro blog col browser) o solo una parte di esso (obbligando quindi il lettore a visitarci per vedere il resto)?

Chi è abbonato al mio feed sa già qual è la mia opinione in merito, adesso.

Pro e contro

I pro e i contro di un feed completo o parziale sono tanti e sono tutti confutabili a loro volta. Ad esempio, un feed parziale è molto più leggero di un feed completo, ma se il nostro problema è garantire la velocità per chi ci legge perchè obblighiamo a visitare il nostro blog che sarà inevitabilmente più pesante di qualsiasi feed completo?

Un feed completo può permettere a un aggregatore di notizie di rubarci nella loro totalità gli articoli, ma ha senso rendere la vita scomoda a decine, centinaia o migliaia di lettori per colpa di uno o due “ladri”?

Un feed completo può ridurre in linea teorica le visite al nostro blog, ma a questo punto dobbiamo chiederci se preferiamo “lettori” o “visite”. Nel secondo caso, il feed è il minore dei nostri problemi, ma piuttosto lo è una corretta strategia di aggressione dei motori di ricerca utilizzando le keyword giuste.

Potrei continuare, ma personalmente ho spostato la mia attenzione su un altro punto di vista.

Il punto di vista del lettore

Nei commenti potrete esprimere la vostra opinione in merito, ma personalmente odio i feed parziali. Se mi abbono al feed dei blog, è perchè voglio la comodità di non dover visitare centinaia di siti web di cui mi interessano i contenuti. Anche nel caso di feed parziale, trovo scomodo aprire il browser e visitare un sito (che può essere anche terribilmente lento da caricare) per leggere il resto.

Una tantum faccio un ripulisti dei feed parziali, anche se mi ci sono abbonato perchè mi interessavano. E’ inevitabile, come per i feed dei blog che pubblicano dieci articoli al giorno.

Certo, mi basta il titolo per capire se un articolo mi interessa o meno. Ma io col tempo ho imparato a tenere nel reader solo i blog di cui effettivamente potrebbero interessarmi la maggior parte degli articoli. A quel punto me li voglio leggere lì, non voglio aprire altre applicazioni e non voglio sorbirmi il download di interi siti.

Lettori e visitatori, il cervello umano e la pubblicità online

Un lettore abbonato al feed è un lettore fidelizzato. Dal mio punto di vista, per un blog non c’è niente di più importante. Ovviamente ci sono altri punti di vista, dove invece possono essere più importanti le visite. Chi ama tanto le visite però, come dicevo, dovrebbe concentrarsi su altri aspetti. A meno che non si stia facendo la guerra dei poveri, per cui avere dieci o venti visite in più facciano in qualche modo la differenza.

A che scopo poi? Se lo scopo è mostrare gli annunci AdSense presenti sul nostro sito, caschiamo male: un lettore abituale inconsciamente evita di leggere gli annunci perchè ormai è abituato alla pubblicità. Se viene messo un nuovo cartellone pubblicitario sulla strada che percorrete tutti i giorni in auto, la prima volta lo notate subito, e notate anche il prodotto reclamizzato. Anche la seconda o terza volta, ma di certo già dopo una settimana automaticamente non vedrete più il cartellone né la pubblicità che contiene.

Il cervello umano riceve migliaia di informazioni al secondo, per questo scarta automaticamente quelle irrilevanti o quelle abituali. Il cervello si mette in allarme se vi bruciate il dito, ma se la temperatura corporea è normale non state lì a pensare “il mio dito ha una perfetta temperatura di 37 gradi…”.

I click sulla pubblicità vengono fatti quasi totalmente dai nuovi visitatori che arrivano dai motori di ricerca, solo in piccola parte da quelli abituali e solo se la pubblicità è particolarmente interessante per loro (e l’hanno notata).

Quindi se il vostro scopo è attirare i lettori abituali sul vostro sito affinché notino la pubblicità, state sprecando le vostre energie e il tempo del lettore che potrebbe stancarsi.

Anche ragionando in termini di impressions, non saranno i lettori del feed a fare la differenza quanto piuttosto quelli che arrivano dai motori di ricerca.

Poche eccezioni

Ci sono solo poche eccezioni in cui ritengo che un feed parziale sia più comodo di quello completo. Ad esempio, nei casi in cui nel titolo si esaurisca l’informazione che si vuole dare.

Mi spiego: se seguo un blog sportivo con le cronache e i risultati delle partite, nel feed mi basta leggere “Catania-Inter 3-1” (date un’occhiata qui, diffidentoni!). Chi abbia segnato o meno, espulsioni, falli, rigori e così via sono informazioni supplementari che possono non interessarmi. E in questo caso possono anche arrivarmi dieci articoli al giorno, perchè in fondo leggere dieci frasi sintetiche è un colpo d’occhio.

Anche per chi controlla i feed dal telefonino un feed parziale può essere comodo, ma ovviamente stiamo parlando di una stretta cerchia di utenti e dipende molto dalla natura del blog.

La giusta soluzione

La soluzione per tutti i gusti potrebbe essere fornire due feed: uno parziale e uno completo, così che gli utenti possano scegliere quale seguire. E’ una possibilità che penso aggiungerò a Creare blog. L’unico inconveniente potrebbe essere disorientare gli utenti, ma solo in un primo momento. Molti blog dal grande volume di traffico adottano questa soluzione, per esempio l’americano LifeHacker.

E la pubblicità nel feed?

Da tempo ormai è possibile inserire gli annunci pubblicitari nel feed del blog. Partendo dall’assunto che l’unico motivo valido per cui si possono scegliere i feed parziali è garantire un download veloce delle informazioni (visto che in termini di visite le cose non cambiano molto e può essere controproducente), si arriva alla conclusione che non ha senso inserire pubblicità nel feed parziale.

Viceversa, diventa lecita nel feed completo: in fondo se spero di monetizzare il servizio che offro e non ti sto obbligando a visitare il mio sito per usufruirne, è il minimo che posso fare.

Ma tornando al funzionamento del cervello, la pubblicità nel feed non verrà cliccata quasi mai, per cui metterla o meno non cambierà moltissimo le cose, a meno che non abbiate davvero tantissimi lettori o un circuito pubblicitario che vi permetta di guadagnare davvero tanto per un singolo click.

I risultati nel mio caso

Dall’8 febbraio sono passato dal feed parziale a quello completo. Ecco il grafico di come sono andate le visite:

image

Ed ecco i numeri esatti:

image

Certo, in mezzo ci sono i dati dei motori di ricerca, comunque il numero di visitatori è aumentato anziché diminuire, mentre le pagine visualizzate sono rimaste praticamente le stesse. Il numero di pagine visualizzate per utente è diminuito,  e questo potrebbe essere interpretato come l’unico dato negativo (che si riflette anche sulle pagine visualizzate in totale).

Infatti il visitatore occasionale che arriva da Google di solito visualizza una pagina e basta. Discorso diverso per gli utenti che rimangono interessanti al blog e ne vogliono leggere i vari articoli. In questo caso, abbonandosi al feed leggono tutto da lì invece di farlo dal browser.

Siccome questi utenti (per il discorso fatto prima) non cambieranno di molto le cifre in termini di monetizzazione, a me sta bene qualche visualizzazione di pagine in meno ma più comodità per gli utenti.

Per quanto riguarda gli iscritti al feed, a gennaio sono stati 122, mentre a febbraio sono stati 184. Numeri da prendere con le pinze, tuttavia possiamo ipotizzare che avere un feed completo abbia invogliato di più gli utenti a tenerlo nel reader?

Per concludere

A questo punto mi interessa conoscere il vostro punto di vista sulla cosa. Come lettori, preferite il feed parziale o completo? E come autori, se usate i feed parziali perchè lo fate?

Altri articoli d’approfondimento:

Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

Per ricevere direttamente in posta i nuovi articoli, inserisci il tuo indirizzo email:
oppure puoi iscriverti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!
Per maggiori informazioni sui feed, clicca qui!

27 commenti:

Anna Righeblu ha detto...

Come lettore preferisco il feed completo, anche per la difficoltà a caricare alcuni blog troppo "accessoriati".
Come blogger, non molto esperta, da diverso tempo ho impostato quello ridotto... motivo: uno dei miei blog era stato praticamente "clonato", con un altro nome e i post riempiti di pubblicità.

Riflettendo sulle tue considerazioni ho deciso di cambiare di nuovo impostazione...

Sono tra quelli che ti linkano e ti leggono dalla bacheca di blogger, i tuoi post sono sempre molto interessanti. Grazie!

Un saluto e buon weekend

Anna - Righeblu

HogasH ha detto...

Post molto interessante.
Come reader mi piace leggere direttamente nel sito, raramente guardo i feed. Spesso e volentieri leggo le notizie grazie allo strumento di blogroll fornito da google che ho direttamente nella sidebar del mio blog.

Da writer, utilizzo feed completi, non mi importa, per ora, se mi rubano i contenuti (cosa molto improbabile), tanto se non sono io sarà qualcun altro il malcapitato. Inoltre chi vuole leggermi senza aprire la mia pagina non vedo perchè dovrebbe trovarsi legato ad una sedia e costretto a visitare il blog per leggere il resto.

Mi chiedo perchè ho così pochi lettori ancora, di contenuti ne ho molti con parole chiave e tag abbastanza ricercate, chissà dove sbaglio, tra l'altro ho cambiato url, ora si chiama:
http://bis-blogger.blogspot.com

Passami a trovare mi farebbe piacerissimo ;)

Bruno ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Vacanze in Albania ha detto...

Preferisco leggere direttamente nel blog,non guardo i feed

Lorenzo ha detto...

Bh utilizzando feed piccoli per redirezionare sul proprio sito, si possono ottenere piu impressioni pubblicitarie. Credo che molti facciano cosi apposta. Io per adesso uso i feed interi, mi piacciono di piu.

Manu ha detto...

Ciao
io sinceramente preferisco i feed interi, anzi ultimamente quelli che mettono il feed parziale o solo il titolo mi hanno scocciato un po' ..... generalmente ho poco tempo e leggo i feed da reader, poi se mi interessa passo sicuramente dal blog per vedere meglio o come nel tuo caso per scrivere il commento
non mi piacciono i blog con la musica perchè va a coprire quella che sto ascoltando e quindi leggere i feed porta anche questo vantaggio
Come blogger uso naturalmente feed completi proprio per favorire i miei lettori, perchè a volte la ricetta con tante foto può far pesare l'apertura del post, sopratutto per chi non ha adls

grazie mille
Manu

Lesnek ha detto...

Preferisco i Feed Interi per leggere direttamente dal feedreader che utilizzo; senza dover aprire ogni volta il sito.

the Tramp ha detto...

Ciao Ten, personalmente preferisco i feed completi. Se già so che l'argomento del post non suscita in me alcun commento, lo leggo direttamente dal reader, specie ora che mi sono iscritto a numerosi feed ed ho tanti post da leggere, saltare su ogni singolo blog e leggere magari 7 o 8 articoli dello stesso blogger necessita di molto tempo, il reader aiuta anche in questo.Poi ci sono quei blog ai quale sei più affezionato o che sehui con più attenzione ed allora il feed è solo un modo per essere avvisati e fare un salto sul blog.

the Tramp ha detto...

Dimenticavo: troppo bella la fetta biscottata....

Vinnie ha detto...

Ciao Tene, io sono per i feed parziali, così posso leggere titolo e una breve introduzione e capire al volo se l'argomento può interessarmi. La velocità di connessione della mia ADSL è buona quindi preferisco collegarmi al sito/blog e leggere direttamente la quello che mi interessa.

Stesso discorso per i miei feed, preferisco l'impostazione parziale, in modo tale che l'abbonato si faccia velocemente un'idea dell'argomento e stabilire al volo sé di proprio interesse.

Per chi come me ha sottoscritto il proprio feed su i siti di feedelizzazione, è meglio la riproduzione parziale, altrimenti i feedelizzatori pubblicano l'intero post e le visite si fermano la senza raggiungere la fonte originale.

Ma come dici tu il discorso cambia dal modo in cui il blogger vuole improntare il suo lavoro.

Andy ha detto...

Alora dal mio punto di vista la scelta o meno di feed completi o parziali dipende soprattutto da chi sono i tuoi lettori. Se sono visitatori appassionati il solo scopo di indirizzarli al blog per guadagnare tramite la pubblicità è una mossa non valida e soprattutto non itelligente.

Come dici anche tu i lettori abituali si abituano presto alla solità pubblicità quindi chi ci clicca? Nessuno....

Molti aprono un blog per guadgnare qualcosa, quindi sarebbe intelligente forse offire feed completi e inserirci la pubblicità come se fosse un'alternativa al guadagno sul blog... E d'altra parte sui feed parziali eliminare la pubblicità dato che i lettori dovranno fare un salto sul proprio blog per leggerne i contenuti.

Io utilizzo feed parziale e con pubblicità a mia mania di guadagno è irresistibile ;) Scherzo ovviamente, però è difficile scegliere. Vedremo di offrire sia feed completi e parziali allo stesso tempo come hai suggerito...

PS Ten ti sto linkando nel mio sito... Fammi sapere se ne hai già fatto visita e aggiunto tra i tuoi ;)

Rosalba ha detto...

Quando ho iniziato, un pò per gioco e un pò per sfida con il mio blog di didattica non immaginavo neppure minimamente che mondi avrei scoperto di lì a qualche tempo e cosa fosse un feed proprio non mi sfiorava neppure. E voglio dire senza ancuna forma di riverenza ma perchè è giusto ringraziarti pubblicamente, che dal tuo blog ho appreso moltissimo, e mi sono ispirata ad esso anche nella veste grafica. Con il tempo e seguendo anche la tua filosofia sui contenuti di qualità, il mio lavoro è stato premiato oltre ogni aspettativa.
Ho investito sulla fidelizzazione dei lettori, anche se molti usano ancora i preferiti anzichè il reader, e questo mi torna perchè l'utente medio che proviene dalla scuola non usa strumenti sofisticati. I miei feed si leggono per intero perchè ritengo giusto che chi mi ha dato fiducia utilizzando il servizio lo possa usare per quel che serve e non per aumentare le visite.
Io smetto quasi subito di seguire i feed incompleti in quanto portano via troppo tempo: la notizia deve essere veloce e fruibile altrimenti si rischia di tradire lo spirito web2 dell'intera esperienza.

Rosalba

giainel ha detto...

Articolo come sempre interessante. È la prima volta che lascio un commento sul tuo Blog, ma oggi ho scelto di farlo per ringraziarti di essere tornato. Sapevo che l'avresti fatto. Complimenti per tutto quello che fai. È molto che ti leggo e devo dire che hai una capacità innata nello scrivere e nello spiegare.

Tornando alle tematiche del tuo post, beh, io, utilizzo i feed parziali per il mio Blog perchè dato che scrivo articoli molto lunghi, penso che chi li legge magari tramite telefono, possa avere dei problemi e voglia sapere solo il contenuto in sintesi per poi approfondire la cosa, se gli interessa, entrando direttamente sul Blog.

A proposito di feed, vorrei farti una domanda: Esiste un modo per inserire la prima immagine dell'articolo anche nei feed?
Io utilizzo FeedBurner, ma non ci riesco. Rimangono così: http://feeds.feedburner.com/GiainelsSecrets
Ho visto altri Blog, come ad esempio il tuo e si vedono. Anche mettendo i feed completi, la situazione non cambia... C'è qualcosa che sbaglio io oppure c'è un'opzione apposita?
Grazie mille per un'eventuale risposta e complimenti ancora!

Recenso ha detto...

Da lettore mi è indifferente feed ridotto o completo, perché comunque preferisco leggere sul blog (anche perché se ci sono link ad altri post che non ricordo/conosco dovrò comunque prima o poi cliccare e finire sul blog). Inoltre se voglio commentare (come nel tuo caso) devo sempre venire sul blog
Da autore: feed parziali, non per le impression ma per difesa contro gli aggregatori o psueodaggregatori che rubano i ,miei post (l'ultimo proprio 2 giorni fa e ci ho messo ore per farglielo levare ma ovviamente aveva già inquinato le serp)
E considerato che sono bene ottimizzati anche per i motori purtroppo fanno gola a molti furbacchioni e se poi google mi penalizza perché non capisce subito chi è l'originale e non posso stare sempre nel forum a lamentarmi o a riempire gli spamreport, le scatole mi girano parecchio, dal punto di vista seo i feed completi se li possono permettere blog forti con ottimo trustrank, mentre quelli giovani rischiano la fine sopra. Questo in base alla mia esperienza

Tenebrae ha detto...

quello degli articoli copiati è un problema fastidioso e inevitabile... già dai primi tempi dell'apertura di questo blog qualcuno a cominciato a fare copia e incolla dei miei articoli (spesso con tanto di link)... ed è una cosa che periodicamente si ripresenta, da parte di blog appena nati o molto blasonati che pensano di mettersi in pace semplicemente mettendo il link al mio blog in fondo al post

difficile dire quanto abbia influito questo fenomeno nella crescita del blog.... eppure è qui, si è ritagliato la sua fetta di spazio nella rete, ha un numero di lettori sempre crescente, e ha pagerank 5... quindi la cosa non ha rappresentato un ostacolo determinante

è raro, molto raro che facendo una qualsiasi ricerca su google si presentino tra i primi risultati gli articoli degli aggregatori, a me è capitato al massimo di trovarne qualcuno di diggita, che comunque ne pubblica solo una porzione...

sono certo che ognuno in base alle proprie esperienze potrà avere punti di vista diversi, ma ogni volta che mi sono stati segnalati furti di visibilità da parte degli aggregatori sono stati solo fenomeni momentanei o gli autori non facevano una corretta strategia per accattivarsi i motori di ricerca

potrebbe essere utile anche un periodo di prova, per capire come vadano le cose e vedere se effettivamente si notano effetti negativi

@anna: perchè non chiedi ai tuoi lettori se preferiscono il nuovo feed magari con un sondaggio, e ci fai sapere come va?

@hogash: purtroppo la tecnica e la bravura non bastano, ci vuole anche tempo, spesso anche tanto... e fortuna :) occhio a cambiare url perchè può anche essere penalizzante per Google

@manu: direi che siamo sulla stessa lunghezza d'onda... già, la musica fa impazzire spesso anche me

@rosalba: il tuo commento andrebbe incorniciato! per come ti poni nei confronti di chi ti legge direi che è naturale che tu abbia avuto successo! grazie per le tue parole, è importante sentirsele dire :)

@gainiel: è passato così tanto tempo che non ricordo tutte le opzioni di feedburner. sicuramente nei feed parziali le immagini vengono eliminate, nei completi è la prima volta che lo sento. posso dirti che io ho attivato nella scheda "optimize" la opzioni browserfriendly, smartfeed e convert format burner (messo a rss 2.0). puoi provare a disattivare tutto (perchè non è sicuramente un'opzione di default) e riattivare uno alla volta i servizi per capire quale ha creato il problema

giomyart ha detto...

W I FEED COMPLETI. Sono sul web per essere copiata!

Recenso ha detto...

@tenebrae ma il tuo blog parla di cose utili e con una competenza superiore ad altri, quindi si presta moltissimo alla fidelizzazione.
Ma chi tratta settori molto inflazionati si scontra con molti concorrenti e bisogna curare le serp.
Oo provai all'inizio ad usare i feed completi e al primo aggregatore che mi prese il feed senza permesso fui pesantemente penalizzata da google (praticamente 10 visite al mese). Ci vollero 2 mesi per farglielo capire proprio perchè era un blog giovane.
Ora è più difficile che mi penalizzi perché ho un buon pr e buon trustrank ma resta la mia diffidenza nei confronti degli algoritmi googleschi e delle non risposte nei forum. E onestamente il filtro antiduplicati di google lascia molto a desiderare
Siccome sto sul web per essere trovata, letta ma non copiata, e molti il copyright neanche lo leggono, al momento faccio così.
Anche perché il mio blog serve anche come portfolio per fsrmi conoscere quindi sicuro voglio essere nelle serp :)

RARI NANTES ROMA... Femminile!?! ha detto...

ciao,
scusami se ti disturbo con un argomento non proprio inerente ai feed! sono l'amministratore del blog della mia squadra di pallanuoto, purtroppo da quando ho cambiato il design del mio blog, ho riscontrato dei problemi con i video caricati su you tube. Il problema è che ogni volta che mi connetto al blog, appaiono dei video non nostri nella barra dei video e dopo un po si caricano i nostri, sai come risolvere questo problema?
grazie
matilde
www.rarinantesromafemminile.blogspot.com

Nova ha detto...

di solito preferisco i feed di solo titolo, perchè seguo molti siti (tramite feed) di videogiochi sopratutto, mi basta conoscere il titolo per sapere se l'argomento mi interessa e valutare se tradurre o meno l'articolo (sul mio blog spesso faccio opera di raccolta e traduzione di notizie estere, ma il piu delle volte riporto la notizia riscrivendola daccapo, anche perchè tratto di argomenti poco trattati in italia, un motivo che mi sta facendo aumentare sempre di piu i lettori).

Io lascio comunque ai lettori i feed completi, ma quasi nessuno li usa (per lo piu li usano gli aggregatori a cui sono iscritto) perche quando si tratta di videogame gli utenti vogliono vedere le immagini, se poi ci sono contenuti freeware da scaricare devi venirli a scaricare sul blog, e per dubbi domande o aiuti idem.
Il mio blog tra l'altro è molto leggero è puo essere letto in versione mobile (inizialmente era solo mobile, ma studiato per essere visualizzato bene anche da pc).

Ultima cosa, i siti per me interessanti non li seguo tramite feed, spesso di un sito ti piace anche l'impaginazione la grafica etc oltre i contenuti, e sono molto piu affezionato al classico utilizzo dei siti nella loro forma originaria, per esempio questo blog lo seguo, senza utilizzare feed, ma non tutti la pensano cosi, quindi son sempre del parere che bisogna dare gli strumenti, e ognuno sceglie poi come seguire un sito.

Mio Capitano ha detto...

Io la penso così. Non ho pubblicità e non mi aspetto di guadagnare da una lettura altrui. Quindi se la persona in questione vuole leggere i miei articoli, che di solito mi costano tempo e applicazione, può senz'altro fare lo sforzo di cliccare sul link al mio blog. Se non lo fa, è una sua scelta e non è detto che sia una scelta giusta. Ciao.

Tenebrae ha detto...

@rari: mi dispiace ma non saprei dirti, conosco il gadget di youtube ma non ho mai avuto a che farci

D-chan ha detto...

Innanzitutto bentornato!
Sei tornato da un po' ma io sono lenta, sai.

Per rispondere alle tue domande:

Come lettrice, preferisco i feed completi. Quando sono entrata nel mondo dei blog, contemporaneamente come autrice e lettrice, seguivo pochi blog e mi bastava la bacheca di Blogger. Quando poi però la mia "rete di conoscenze" si è allargata ho cominciato a non poterci più stare dietro, alcuni blog poi sono pesanti da caricare... il motivo per cui ho cominciato ad usare un feed reader è guadagnare tempo. Quindi leggere mezza notizia e poi dover comunque caricare il sito per me è una scocciatura. Soprattutto, io sono una lettrice che ama essere fidelizzata e legge ogni articolo, non ne scarto qualcuno solo perchè il titolo o il prologo non mi attira.
Una cosadi cui sento la mancanza nei feed reader è non poter leggere i commenti: quando penso che un articolo sia interessante e voglio vedere che ne pensa la gente, che commenti hanno lasciato i lettori prima di me, allora clicco e visito il blog direttamente, anche se non ho intenzione di scrivere. Mi piacerebbe poter evitare di caricare il sito originale anche in quel caso, ma forse pretendo troppo ^^" Se invece devo scrivere, mi sottopongo volentieri ad ogni "tortura" che implichi tempo e clic in più, per rispetto al blogger che riceve il mio commento.

Come blogger, non so nemmeno come siano impostati i miei feed... controllerò che siano completi! Non avendo pubblicità sul blog non mi pongo questo tipo di problema, non guardo mai le statistiche, non mi interessa il page ranking, il mio è un blog personale e se mi seguono da reader o digitando il mio indirizzo non mi importa, e mi copino pure se gli va: al massimo possono spacciare per propri i lavoretti che faccio per hobby... tanto non ci perdo niente!

Nickycalo ha detto...

Il mio ragionamento era quello di lasciare i feed parziali per portare lettori al blog e quindi alla pubblicità.

Considerando che:

- da lettore ODIO i feed parziali soprattutto perché li leggo al 99% dal cellulare e per caricare ogni volta un sito per ogni notizia divento scemo ...

- il mio blog ha si e no 10 lettori casuali al giorno e 1 abbonato (io) mi sa che li metto completi ... :)

chenlina ha detto...

CHENLINA20160308
canada goose outlet
coach outlet store online
nike blazers uk
cheap oakley sunglasses
air jordan 4
michael kors outlet clearance
michael kors bags
canada goose outlet
coach factory outlet online
ray ban sunglasses
oakley sunglasses
michael kors outlet
ugg sale
longchamp outlet
jordan retro 8
louis vuitton
nike roshe run
ugg boots
cheap jordans
ugg boots outlet
louis vuitton bags
tod's shoes
louis vuitton handbags
toms outlet
ugg outlet
timberlands
jordan 11
louis vuitton
gucci outlet online
coach outlet online
kate spade outlet
oakley sunglasses
louis vuitton outlet stores
coach outlet store online
louis vuitton handbags
ugg outlet
ray ban sunglasses
ray ban sunglasses uk
louis vuitton outlet
coach factory outlet
AS

Unknown ha detto...

michael kors outlet week!
ed hardy clothing for
salvatore ferragamo HOW
versace shoes Super
nike trainers uk top
nike tn pas cher it
cincinnati bengals jerseys stuffed
air max 90 adding
nike roshe run I
michael kors outlet super

chenmeinv0 ha detto...

louis vuitton outlet
coach handbags
sac longchamp
beats by dre
mlb jerseys
minnesota vikings jerseys
oakley
coach outlet
los angeles clippers jerseys
borse louis vuitton
20173.4chenjinyan

raybanoutlet001 ha detto...

valentino shoes
nike trainers
dallas cowboys jersey
oakley sunglasses
cleveland cavaliers jersey
michael kors handbags
nike outlet
nba jerseys
ray ban sunglasses
hugo boss sale


Prima di lasciare un commento, leggete qui

Posta un commento